ARTROSCOPIA DEL GINOCCHIO

artroscopia ginocchio
Il ginocchio è l’articolazione più sollecitata del corpo umano e può frequentemente essere sede di lesioni a causa di eventi traumatici improvvisi o microtraumi ripetuti nel tempo, sia nella vita lavorativa che nelle attività sportive.
Oltre alla patologia traumatica il ginocchio può essere sede di varie patologie ortopediche che possono coinvolgere il tessuto sinoviale, i menischi, la cartilagine, il corpo adiposo di Hoffa, i tendini rotuleo e quadricipitale Qualunque sia la causa, i problemi del ginocchio sono spesso diagnosticati e curati con l’artroscopia, una tecnica che permette al Chirurgo Ortopedico di vedere chiaramente all’interno del ginocchio attraverso incisioni di 4 mm e di eseguire interventi.

LA PROCEDURA ARTROSCOPICA

L’artoscopia è un vero e proprio intervento anche se mini-invasivo. L’indicazione viene data dal Chirurgo Ortopedico dopo aver raccolto l’anamnesi sulla patologia, visitato il paziente, valutato gli esami strumentali necessari (RX, TAC, RRN).

 

Prima dell’intervento si dovranno fare analisi del sangue ed ECG, si deve essere digiuni da almeno 8 ore. L’artroscopia viene effettuata in anestesia generale o spinale o locoregionale o locale. Il ginocchio viene dilatato con liquido sterile (soluzione fisiologica) in modo da permettere la valutazione dell’articolazione e di effettuare degli interventi.

Share by: